La carta in azienda: questione di ecologia e di immagine

Anche nell’era del digitale la carta ha ancora un forte peso nelle aziende e la si utilizza per innumerevoli cose. Dalla stampa di documenti, ai block notes, alle brochure questo prodotto è presente un po’ dappertutto e per questo quando la si sceglie è indispensabile prestare attenzione. Quando non ci si bada è normalmente perché si fa riferimento a stamperie e tipografie di livello che utilizzano già carta di alta qualità e a questa si è abituati, ma purtroppo non sempre è così.

Cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche della carta e qual è la migliore scelta per la stampa di pubblicità cartacea, di fogli per la stampante o di block notes aziendali. Questo non solo per avere prodotti di qualità e durevoli per l’utilizzo in azienda, ma anche per fare buona impressione con la propria clientela e con i collaboratori.

Alla scoperta della carta migliore per la tua azienda

Quando ci si rivolge a una stamperia o quando si acquistano dei fogli di carta, una cosa che viene indicata è il peso della carta. Di norma se si tratta di carta per contenuti poco importanti si usa quella leggera, mentre per contenuti di rilievo o prodotti per i clienti si sceglie un peso maggiore. La carta standard parte dai 75g ed è la più economica: per un foglio adatto alla scrittura si consigliano almeno gli 80g. La carta viene anche definita in base alla sua luminosità, tanto maggiore è questo parametro, tanto più definiti e precisi saranno i caratteri scritti o stampati su di essa.

In base al tipo di azienda o all’immagine che questa intende dare di sé è anche possibile scegliere di rifornirsi e utilizzare altrimenti carta eco-compatibile, certificata FSC (Forest Stewardship Council) che garantisce tutela dell’ambiente, o carta riciclata. È chiaro che i costi in questo caso salgono. Per la stampa di documenti importanti che andranno conservati per lungo tempo, è bene scegliere stampa senza acidi che non tenda ad ingiallire con il passare del tempo.

La carta dell’azienda

Gli elementi di carta in azienda sono diversi, ma è indispensabile che per ogni tipo di prodotto si utilizzi la carta più adatta. Volantini, brochure, cataloghi, flyer devono avere un certo spessore per garantire la durabilità del prodotto, anche perché si prevede che venga manipolato lungamente e da tante persone. La dimensione è variabile in base al tipo di contenuti e alle esigenze della clientela.

Per la stampa block notes personalizzati con i loghi dell’azienda è indispensabile usare carta di qualità e la stampa professionale di una tipografia, anche perché si presuppone che essi possano essere utilizzati dal personale, ma anche dai clienti stessi. I formati più diffusi in questo caso sono l’A4 e l’A5, mentre per la stampa di solito si usa l’A4. Queste sigle sostanzialmente la misura del foglio secondo standard ISO comunemente riconosciuti, maggiore è il numero, minore è la dimensione del foglio.

Ogni prodotto presente in azienda, specialmente se ne riporta i loghi, come nel caso di cartoleria personalizzata, è immagine della ditta stessa. Proprio per questo motivo è fondamentale scegliere la qualità. Oltre ovviamente a una stampa perfetta, anche la qualità della carta si percepisce e, soprattutto se è di cattiva qualità, si percepisce sia toccandola che guardandola.

 

Loading...