Sardegna mon amour: 4 consigli per organizzare la vacanza perfetta

La Sardegna è la meta più gettonata di sempre per le vacanze estive in Italia: sono sempre moltissimi i turisti che affollano l’isola, specialmente nei mesi di alta stagione e la cosa non stupisce di certo. Parliamo di un luogo davvero incredibile, in cui possiamo trovare tutti gli ingredienti perfetti per un soggiorno di puro relax e divertimento, lontani dal caos della vita quotidiana. L’unica pecca della Sardegna è che si tratta di una meta piuttosto costosa: se consideriamo il prezzo del traghetto e quello dell’alloggio, non sempre riusciamo a trovare delle offerte degne di essere chiamate tali. In realtà però non è detto che una vacanza su quest’isola debba per forza rivelarsi cara: con qualche piccola accortezza infatti possiamo risparmiare su tutto ed accaparrarci delle tariffe convenienti, soprattutto per quanto riguarda il viaggio e l’alloggio.

Il segreto per trascorrere una vacanza perfetta in Sardegna sta tutto nell’organizzazione e oggi vi daremo qualche dritta per non commettere errori ed evitare brutte sorprese.

#1 Prenotare il traghetto e scovare le offerte migliori

Una delle prime cose da fare quando si intende organizzare una vacanza in Sardegna è prenotare il traghetto, anche perché prima lo facciamo e più probabilità abbiamo di trovare qualche offerta conveniente. Bisogna evitare le agenzie di viaggi, perché applicano delle maggiorazioni sui prezzi e non ne vale la pena. La cosa migliore da fare è prenotare online, su un portale che permetta di confrontare le tariffe delle diverse compagnie. Se volete una dritta, potete trovare molte offerte su www.traghetti-sardegna.it/offerte/offerte-traghetti-sardegna.

#2 Noleggiare l’auto non sempre conviene

In Sardegna conviene arrivare in traghetto, anche perché così si ha la possibilità di portare la propria auto con sé. Avere un mezzo con cui spostarsi è utilissimo su quest’isola perché merita davvero di essere girata. Noleggiare però un’auto in loco potrebbe rivelarsi molto costoso, specialmente in alta stagione: vale quindi la pena imbarcare anche il proprio veicolo sul traghetto.

#3 Prenotare l’alloggio evitando le fregature

I costi degli hotel e dei villaggi turistici in Sardegna possono essere anche molto alti, ma dipende tutto da quello che cercate! Se volete soggiornare in una struttura di lusso che vi possa offrire tutti i comfort possibili ed immaginabili, non potete sperare di spendere poco. Al massimo potreste avere qualche chance di risparmiare optando per una zona non troppo turistica. Vi consiglio però di prendere in considerazione anche l’ipotesi di affittare un appartamento: non avrete tutte le comodità che vi può dare un hotel ma vi costerà senz’altro di meno!

#4 Evitare i ristoranti turistici

In Sardegna si mangia davvero benissimo: il porceddu è un classico della tradizione gastronomica ed è quasi d’obbligo assaggiarlo se ci si trova in vacanza su quest’isola! Per i vegetariani comunque le alternative sono parecchie e non avrete che l’imbarazzo della scelta. Quello che in molti non sanno è che i ristoranti migliori sono quelli meno turistici, anche perché in questi ultimi si rischiano di prendere delle bruttissime sorprese. Attenti quindi a non cadere nella trappola: evitate i ristoranti eccessivamente in vista, così come quelli troppo poco frequentati.

Loading...