Come far quadrare il bilancio famigliare e ridurre i costi: consigli pratici e utili

È del tutto normale essere alla ricerca di sistemi per ridurre le spese soprattutto quelle fisse. Tanti sono convinti che sia difficile per via di tante rinunce, ma non è affatto così poiché basta mettere in pratica alcuni stratagemmi e soluzioni furbe come quelle elencate di seguito in questa breve guida che aiuta ad aumentare il potere di acquisto della famiglia.

Ridurre i costi del gas

Per risparmiare è necessario preoccuparsi anche del costo del gas per la produzione di acqua calda sanitaria e riscaldamento, una voce che incide molto soprattutto nel periodo invernale. Anzitutto, bisogna ridurre gli sprechi di acqua calda ricordando di chiudere il rubinetto quando non è strettamente necessario.

Per quanto riguarda il riscaldamento, vale la pena ridurre la temperatura impostata del termostato che non dovrebbe mai superare i 18 – 19 ° C. Inoltre, bisogna sfruttare i bassi rendimenti lasciando accesi i termosifoni per molte ore al giorno a temperatura bassa piuttosto che per poche ore a temperature alte superiore ai 20° C.

Infine, vale la pena valutare anche una miglioria della caldaia. Oggi ci sono caldaie di ultima generazione con ottime caratteristiche dal punto di vista energetico. Si tratta di apparecchi che producono il calore che serve riducendo i consumi di gas al fine di vedere una netta riduzione del costo in bolletta.

Abbassare la bolletta della luce

Altra spesa che si può abbassare con un notevole risparmio è quella della componente energetica. È importante investire nell’acquisto di elettrodomestici con classe energetica A + o addirittura superiore. È altresì utile installare lampadine LED a risparmio energetico. L’ideale per abbassare una volta per tutte la bolletta della luce è azionare gli elettrodomestici, soprattutto quelli più potenti, nelle fasce serali quando la componente energetica costa meno per chi ha la tariffa bioraria.

A proposito di contratti, vale sempre la pena controllare se ci sono altre offerte presso le varie compagnie di fornitura grazie alla liberalizzazione del mercato. Anche in questo caso sono utili i siti di comparatori.

Risparmiare sulla spesa alimentare

Il primo modo per ridurre i costi è intervenire sulla spesa alimentare che rappresenta una delle voci più consistenti. Non si tratta di fare dei tagli ma piuttosto di fare la spesa alimentare per la settimana in modo oculato e intelligente.

Per esempio, è meglio preparare una lista della spesa per evitare di comprare confezioni inutili o farsi abbindolare dalle offerte. La lista della spesa andrebbe fatta in base al menù settimanale. Inoltre, conviene andare al supermercato a pancia piena perché quando si ha fame è normale acquistare maggiori quantità di prodotti.

Tagliare i costi dell’assicurazione auto

Un costo fisso che incide molto sul bilancio famigliare è quello relativo alla assicurazione auto. È particolarmente costosa però si può ridurre comparando le varie offerte grazie ai comparatori online. Oggi esiste anche la polizza assicurativa famigliare che accorpa le assicurazioni di tutti i veicoli di una famiglia riuscendo a risparmiare anche il 20% rispetto a prima. Su questo sito sul mondo della finanza si possono trovare tanti consigli utili per risparmiare e non solo.

Loading...