Assicurazione moto: consigli per risparmiare

Con l’arrivo della bella stagione il desiderio di tirare fuori la moto dal garage diventa più forte. Con esso, però, sopraggiunge anche il problema di stipulare una nuova assicurazione, che nel caso dei mezzi a due ruote può risultare piuttosto costosa, in quanto il numero di sinistri ai quali sono statisticamente soggetti i motocicli, è elevato.

Tuttavia, l’RC Moto è obbligatoria per legge ed ha lo scopo di coprire gli eventuali danni causati a terzi, persone o cose, durante un sinistro. Questo tipo di polizza è considerata la copertura base per quanti circolano in strada e permette di evitare al guidatore di dover sborsare, in caso di necessità, il denaro di tasca propria.

Ciononostante, è importante sottolineare che non tutte le polizze assicurative moto sono uguali, in quanto ogni compagnia di assicurazione può prevedere massimali differenti e può aggiungere eventuali garanzie accessorie, in modo da aiutare i clienti a stipulare l’assicurazione più adatta alle loro necessità. Ma come fare, dunque, ad individuare la soluzione più conveniente? Ecco alcune informazioni utili.

Gli aspetti importanti da considerare

La regola principale è quella di richiedere diversi preventivi, in modo da poterli confrontare ed individuare la soluzione assicurativa più adatta alle proprie necessità. Del resto, le tariffe e le offerte delle compagnie assicurative tendono a cambiare, pertanto è bene rimanere aggiornati.

Di fatto, è importante poter valutare più preventivi, anche perché le proposte per la RC Moto possono prevedere garanzie accessorie differenti, più o meno vantaggiose. In alcuni casi, infatti, può essere inclusa la polizza Furto e incendio, che protegge la moto da eventuali danni causati da incendi, furti o scassi, o la polizza Collisione animali selvatici, che offre il risarcimento per i danni subiti dal mezzo a due ruote in caso di sinistro con animali selvatici.

Quest’ultima può essere particolarmente utile per chi circola spesso sulle strade di montagna. Vi consigliamo, quindi, di confrontare online le diverse polizze per avere un’idea delle varie possibilità. Ad esempio, potete richiedere un preventivo assicurazione moto con Genertel, che ha il vantaggio di avere alle spalle la solidità del Gruppo Generali.

Polizze attivabili e disattivabili per moto che circolano poco

Per coloro che utilizzano il proprio mezzo a due ruote solo pochi mesi all’anno, stipulare una polizza assicurativa annuale è poco conveniente. Una soluzione valida per questo tipo di problema, sono le polizze attivabili e disattivabili, poiché permettono di sospendere la copertura per un certo periodo di tempo, magari nei mesi invernali, in cui risulta più difficile avere l’occasione di montare in sella. Tale soluzione è perfetta per chi è alla ricerca di una assicurazione stagionale ed è più vantaggiosa delle polizze temporanee.

In questo caso il premio versato alla compagnia, destinato a coprire l’intero anno, viene congelato, ovvero viene inutilizzato nei mesi in cui vige la sospensione e può essere sfruttato al momento della riattivazione della polizza, comportando un notevole vantaggio economico per l’assicurato. L’importante è valutare sempre con attenzione le condizioni di sospensione, in modo da non andare incontro a spiacevoli sorprese.

Loading...