Rulli in gomma: i materiali impiegati e le funzionalità previste

Ogni azienda, per essere produttiva ed incrementare il proprio fatturato deve  puntare su due aspetti fondamentali: prima di tutto sui dipendenti, che devono essere affidabili e desiderosi di svolgere al meglio il proprio lavoro. Tuttavia, ciò non basta, in quanto è necessario investire sui macchinari, sia su quelli più semplici che su quelli più articolati, così da effettuare al meglio ogni tipo di operazione.

Particolarmente importanti sono i rulli in gomma, che vengono utilizzati in diversi settori, come quello agricolo, della cartotecnica, tipografico e flessografico, tessile, alimentare, del legno, delle pelletterie e delle calzolerie, del vetro e siderurgico.

Tra i vari modelli presenti in commercio, i rulli in gomma Warca sono sicuramente i migliori, poiché estremamente resistenti e adatti per qualunque esigenza industriale. Del resto, vengono ottimizzate le proprietà della mescola utilizzata, rispettando i parametri di stabilità dimensionale, durezza, durata e resistenza a solventi chimici, abrasione e calore.

Materiale di realizzazione dei rulli

I rulli in gomma, per garantire elevate prestazioni, devono essere realizzati con materiali di ottima qualità. Infatti, tale aspetto, unito all’altissima precisione dei macchinari utilizzati, consentono di ottenere finiture, rigature e filettature davvero perfette. Tra i materiali più impiegati vi è la gomma, che può essere riproposta in diverse mescole, a seconda delle esigenze. Solitamente, tale tipologia di rulli ha una buona resistenza all’abrasione, tant’è che non subiscono alterazioni a contatto con gli acidi a media concentrazione e hanno ottime proprietà fisico e meccaniche.

Molto richiesti sono anche i rulli in silicone, soprattutto nel settore alimentare. Anche in questo caso le mescole possono essere differenti e si può avere una resistenza più o meno elevata al calore ed agli oli, ma anche una diversa conducibilità elettrica. Più recenti sono, invece, i rulli in poliuretano per colata, che garantiscono elevate caratteristiche tecniche. Il loro punto di forza è l’eccellente resistenza anche in condizioni meccaniche e chimiche critiche. Possono essere impiegati nel settore alimentare, se opportunamente certificati.

Diverse funzionalità

I rulli rivestiti in gomma possono avere dimensioni e funzionalità differenti. Infatti, per la lavorazione di prodotti estremamente delicati si trovano i rulli in gommapiuma, i quali preservano le tradizionali caratteristiche della gomma, che sono resistenza ed  alta densità. Esistono poi rulli in  gomma per la decorazione, che sono realizzati a rilievo e vengono impiegati dagli artisti in ambito flessografico e tipografico.

Tuttavia, tale settore prevede spesso anche l’utilizzo di rulli gommati per stampa. Per le macchine agricole ed edili particolarmente utili, invece, sono i rulli in ferro gomma, in quanto resistono bene al duro lavoro della terra ed agli agenti atmosferici. Nel caso delle industrie alimentari indispensabili sono i rulli in gomma siliconica, mentre i macchinari che vengono impiegati per effettuare lavori critici ed impegnativi, come ad esempio lo spostamento di materiale pesante, prevedono l’impiego di rulli in gomma con cuscinetti.

Infine, è possibile attuare il processo di vulcanizzazione dei rulli gommati, che viene riproposto sui prodotti di piccole dimensioni e in diversi materiali come l’alluminio, il ferro e l’ottone. Ovviamente la tipologia di gomma impiegata dipende dall’applicazione che il rullo deve avere in ambito industriale (lavorazione del legno, trascinamento delle carta, movimentazione di pannelli, ecc.).

Loading...