Ondata di caldo record: nel mirino anche Campobasso

Sul sito del Ministero della Salute si è da poco manifestata la preoccupazione per l’arrivo, durante questa settimana, di alcune giornate di caldo intenso, che porteranno alcune città ad essere contrassegnate con il temibile bollino rosso, che sta ad indicare possibilità di forte disagio, soprattutto per i più piccoli e per gli anziani.

Bollino rosso per alcune città italiane

Tra le città che sono state indicate come maggiormente a rischio dal Ministero della Salute per l’ondata di caldo prevista per i prossimi giorni vi è anche Campobasso. La giornata decretata come peggiore per le alte temperature sarà proprio oggi, mercoledì 1 agosto 2018, con picchi che potranno raggiungere anche i 40° C, ma che si spera non creeranno troppi danni soprattutto tra gli esponenti più deboli della popolazione.

Del resto, con questa ondata di caldo record, che è la prima che si registra in tutto il Paese nel 2018, il colpo di calore non sarà certamente l’unico pericolo a cui sarà possibile andare in contro. Secondo l’OMS, ovvero l’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, l’afa, che sta invadendo non solo l’Italia, ma l’intera Europa, potrà diventare deleterio per tutti coloro che soffrono di particolari disturbi o patologie, andandole ad aggravare.

Ciò vale soprattutto in caso di malattie che interessano le vie respiratorie, il cuore, i reni ed il cervello. I cittadini, così come i medici, si sono mossi per chiedere l’assunzione di misure di depotenziamento degli effetti del caldo, al fine di evitare tragedie che possono tranquillamente essere scongiurate, anche perché gli effetti di tale fenomeno possono essere certamente pericolosi, ma, allo stesso tempo, facilmente evitabili, almeno nella maggior parte dei casi.

Consigli utili per limitare gli effetti negativi del caldo

Come si può immaginare, le categorie maggiormente a rischio e che, quindi, devono essere monitorate con particolare attenzione sono sicuramente gli anziani ed i neonati. Tuttavia, nessuno è esente da rischi, anche le persone perfettamente in salute e che praticano regolare attività sportiva. L’ondata di caldo, che da domani si abbatterà sul Vecchio Continente durerà all’incirca fino al 6-7 agosto, per poi attenuarsi progressivamente.

Il Ministero ha dato il via ad una campagna informativa, in cui vengono riportati consigli ed informazioni utili, per aiutare la popolazione a resistere al meglio alle giornate roventi di questa settimana. Inoltre, ha specificato delle linee guida per gli operatori sanitari, nonché la mappa dei servizi attivi a livello locale.

Anche l’OMS non si è risparmiata, proponendo qualche accorgimento, utile per ridurre il rischio di incappare in situazioni spiacevoli. La cosa più importante, secondo tale ente è quella di mantenere l’ambiente abitativo fresco, anche attraverso l’ausilio di condizionatori o sfruttando l’aria più mite della notte e poi cercare di non far penetrare il caldo nelle dimore durante il giorno, tenendo chiuse le serrante ed abbassando eventuali tende e tendoni.

Bisogna inoltre cercare di limitare lo stress, che è in grado di acuire gli effetti dell’afa, ma anche di ridurre gli sforzi fisici nelle ore in cui si registrano le temperature più elevate e cercare di trovare un po’ di ristoro presso zone ventilate e poco battute dai raggi del sole.

Infine, forse uno dei consigli più facili da mettere in atto, ma che può fare veramente la differenza in tali circostanze, è quello di rimanere idratati, bevendo molta acqua e succhi di frutta ricchi di vitamine e sali minerali, ideali per rigenerare corpo e mente. Da evitare sono, invece, l’alcol e la caffeina.

Loading...