“Chi trova un amico trova un tesoro”: un’esperienza che cambia la vita

cucinare

L’Aipd (Associazione persone con sindrome di Down) nazionale ha promosso il progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro“, finanziato dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali. L’obiettivo è quello di coinvolgere i giovani affetti da sindrome di Down aventi un’età compresa tra i 25 ed i 35 anni, in modo da dare loro la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro, grazie a interessanti percorsi di orientamento ed alla promozione di stage e tirocini, non solo in Italia, ma anche all’estero.

Un memorabile tirocinio presso il Crowne Hotel Plaza di Amburgo

L’importante progetto ha permesso a due intraprendenti ragazzi dell’Aipd di Campobasso di compiere un’esperienza davvero indimenticabile: un tirocinio della durata di 3 settimane presso il Crowne Hotel Plaza di Amburgo.

Chi trova un lavoro trova un tesoro” è stato presentato lo scorso settembre a Palazzo San Giorgio. In quell’occasione ad illustrarlo sono stati la presidente  dell’associazione molisana Giovanna Grignoli e gli operatori che affiancano costantemente i ragazzi dell’Aipd nelle loro numerose attività presso il centro “Casa nostra”, che ha sede in via Monte Grappa.

I due ragazzi che hanno vissuto questa incredibile esperienza

A vivere questa emozionante ed inusuale esperienza sono stati due ragazzi: Domenico Cornacchione, 27enne di Campobasso, e Marco Di Ianni, 36enne di Isernia. Ad accompagnarli l’operatore Manuel Pannitto.

Domenico, che ha già provato l’esperienza di un tirocinio a Barcellona, ha svolto la mansione di aiuto cuoco, occupandosi della preparazione e della decorazione dei dolci per i pasti principali. Ad affiancare Domenico la tutor Aynur, una brillante pasticcera sordomuta, con la quale ha stabilito un’intesa davvero perfetta. Infatti, ha confessato: ” È stata una bellissima esperienza, ho imparato tanto e sono stato molto felice di lavorare con Aynur. Il mio sogno è lavorare nella ristorazione“.

Marco, invece, si è occupato della sala e della gestione dei tavoli. I ragazzi hanno sostenuto lo stage dal 18 marzo al 7 aprile, lavorando attivamente dal lunedì al venerdì e svolgendo un orario part time, dalle 9.00 alle 13.00.

Alla scoperta di Amburgo

Una volta terminato l’orario lavorativo e durante i weekend, i ragazzi che hanno preso parte al progetto, hanno vestito i panni dei turisti. Domenico ha ricordato “le lunghe passeggiate sul lago Allster, il giro sul battello, il tour sul bus turistico, le visite nei musei, nelle chiese e al Municipio“. E come dimenticare, poi, “il cibo, soprattutto la pizza mangiata in un ristorante che”, nemmeno a farlo apposta, “si chiama Casa Nostra“?

Il prossimo progetto

Dopo il programma di Amburgo, che è stato il primo ad andare in porto, ci sarà quello di giugno. Questa volta a farne parte saranno due ragazze, accompagnate dall’operatrice Sabrina Di Marco. In questo caso l’esperienza avverrà presso una struttura ricettiva di Battipaglia.

Tuttavia, si spera presto di poter proporre tirocini simili anche in Molise. Le aziende, infatti, hanno la possibilità di farsi avanti e di offrire a ragazzi come Domenico e Marco l’opportunità di stage retribuiti, a norma di legge, della durata di 3-6 mesi, facendoli sentire parte della società e rendendoli così orgogliosi del proprio operato.

Loading...