Nuova Peugeot e-208: l’auto elettrica che non delude le aspettative

Da quando è uscita ufficialmente nelle concessionarie, gli occhi degli automobilisti sono tutti puntati sulla nuova Peugeot e-208: l’auto elettrica di ultima generazione che sembra promettere davvero bene. Consumo di carburante ridotto, design moderno ed accattivante, funzionalità ed optional da urlo: la nuova arrivata di casa Peugeot sembra proprio perfetta sotto tutti i punti di vista. Abbiamo voluto aspettare la prova su strada però prima di farne una valutazione completa, perché in quanto a prestazioni i dubbi erano diversi.

Prendere dimestichezza con la ricarica di questa vettura di ultima generazione potrebbe non essere facile per gli automobilisti, ma tutto sommato parliamo di un’auto che sembra proprio non deludere le aspettative. Nel catalogo delle auto Peugeot a noleggio poi adesso troviamo anche la e-208, quindi l’occasione di provare l’elettrico per qualche anno c’è e vale la pena prendere in considerazione anche questa opportunità.

Vediamo però adesso quali sono le prime impressioni sulla nuova arrivata di casa Peugeot, che si è fatta attendere ma che già in parecchi hanno inserito nella lista dei desideri.

Peugeot e-208: estetica e interni

La nuova elettrica di casa Peugeot non si distingue molto dalla 208 tradizionale, almeno dal punto di vista estetico. Gli esterni sono del tutto simili, fatta eccezione per i cerchi in lega caratterizzati da un design particolare che ne aumenta l’aerodinamicità. Tutto il resto è rimasto pressoché identico e questo non dispiace agli affezionati del marchio, che già nella 208 classica avevano trovato un’auto sportiva e sicuramente accattivante, di tutto rispetto. Per quanto riguarda l’abitacolo interno vale lo stesso discorso, se non fosse per il quadro strumenti che naturalmente presenta delle novità. Al suo interno possiamo infatti controllare la carica residua delle batterie ed altri dettagli legati all’elettrico.

La prova su strada non delude le aspettative

Per quanto riguarda la prova su strada, a quanto pare le prime impressioni di guida in merito alla nuova Peugeot completamente elettrica sono decisamente buone. Oltre alla silenziosità e alle vibrazioni inesistenti che non stupiscono e che caratterizzano qualsiasi veicolo con questa alimentazione, a colpire durante la guida è sicuramente l’eccellente reattività della Peugeot e-208.

Quello che interessa maggiormente agli automobilisti però è ben altro, ossia l’autonomia delle batterie che oggi può fare una grande differenza. Le centraline di ricarica infatti sono ancora limitate in molte città e questo è un parametro che non si può sottovalutare, specialmente se si sceglie l’acquisto anziché il noleggio a lungo termine. Peugeot anche in questo sembra non deludere le aspettative, assicurando un’autonomia di ben 340 km che risponde appieno al nuovo protocollo di omologazione WLTP.

I tempi per la ricarica dell’auto

Un altro fattore fondamentale da considerare sono i tempi necessari per la ricarica della nuova Peugeot e-208, che come tutte le auto elettriche presenta questo piccolo inconveniente. Le alternative per ricaricare le batterie però non mancano ed i tempi sono accettabili. Parliamo di 7 ore per avere 100 km di autonomia dalla presa domestica, ma c’è naturalmente anche la possibilità di rifornirsi da una wall box o dalle colonnine di ricarica Trifase.

Loading...