Isernia, profondo degrado cittadino: gli abitanti chiedono l’intervento dell’amministrazione comunale

La comunità di Isernia, stanca del degrado cittadino, ha rinnovato l’appello, più volte rivolto all’amministrazione, nella speranza che vengano intensificati i controlli ed attivati in tempi brevi i sistemi di videosorveglianza. Ad essere colpite sono soprattutto le zone periferiche, dove gli episodi di inciviltà sono all’ordine del giorno.

Crescono i malumori

Nuove segnalazioni e malumori crescenti continuano ad emergere sulla pagina Facebook di “Obiettivo Isernia” per le manifestazioni di vandalismo e di inciviltà che persone irrispettose, attuano in continuazione, mostrando una totale non curanza del comune decoro e dell’ambiente. In questi giorni la polemica si è concentrata sui rifiuti abbandonati in zona ‘Le Piane’, considerata dai cittadini un luogo di ritrovo ideale per passeggiare e correre. Tuttavia, lungo il percorso è facile imbattersi in tanta spazzatura abbandonata.

Immagini deplorevoli

Le immagini che sono state riportate sul web sono estremamente eloquenti, in quanto mostrano un ferro da stiro e due televisori abbandonati a pochi metri di distanza dal cancello d’ingresso allo stadio. Qualche giorno fa, invece, altre foto mettevano in luce divani, pneumatici, materassi, ma soprattutto siringhe abbandonate sui marciapiedi presso le scuole, e rifiuti piuttosto ingombranti e deturpanti lasciati in prossimità delle contrade.

Gli tenti dei social hanno voluto farsi portavoce di una realtà che sta mettendo in crisi la cittadina molisana ormai da tempo e che mette in evidenza una totale assenza di senso civico e di rispetto per l’ambiente, ma anche per la comunità in generale. Del resto, chi decide di scaricare i rifiuti in queste aree cittadine deve, quasi sicuramente, trasportare il materiale di scarto in macchina. Dunque, non si capisce perché non possano essere percorsi pochi metri in più per collocare il tutto nell’isola ecologica preposta, dove, tra l’altro, è possibile lasciare tutto gratuitamente.

Abbandono dei rifiuti e raccolta differenziata

Di fatto, l’abbandono incontrollato dei rifiuti si è intensificato con l’introduzione del servizio di raccolta differenziata, che ha portato alla necessità di imporre regole in merito ai giorni ed agli orari di conferimento. Tale sistema è certamente più impegnativo per i cittadini, tuttavia, bisogna dire che è necessario per assicurare alle generazioni future la possibilità di ereditare un pianeta sano e per tutelare il più possibile l’ambiente.

L’intervento dei volontari

Pochi mesi fa, a settembre, un gruppo di volontari, capeggiati dal presidente della Nuova Atletica Isernia, Agostino Caputo, hanno raccolto l’immondizia disseminata nella zona di ‘Le Piane’. Tuttavia, già in luglio era stato attuato un intervento di pulizia sempre in tale area, al fine di renderla nuovamente decorosa. Di fatto, però, ancora oggi l’incuria sembra avere la meglio, nonostante tale zona sia l’unica dotata di vegetazione.

L’aspetto più interessante di questa vicenda è che ogni giorno vengono richieste opere di riqualificazione del territorio, al fine di riscattare tale angolo del Molise. Tuttavia, molti cittadini non hanno idea di che cosa sia il senso civico, come si può vedere dalle foto pubblicate sui social.

I provvedimenti presi dall’amministrazione

L’amministrazione, in collaborazione con i Carabinieri e con il nucleo Forestale, ha preso una serie di provvedimenti, per individuare e punire coloro che commettono tali atti deplorevoli. Infatti, sono state piazzate diverse fototrappole e vengono emesse numerose sanzioni. Tuttavia, la situazione, almeno per il momento, non è cambiata. L’ex prefetto, Fernando Guida, qualche settimana fa, ha annunciato che a gennaio verranno installati sistemi di videosorveglianza, in modo che possano fungere da deterrente ed evitare l’attuazione di atti vandalici.

Loading...