Isernia, parco dell’Acqua Sulfurea in stato di abbandono: forte protesta

Il sito dell’Acqua Sulfurea di Isernia, uno dei luoghi più belli del capoluogo pentro, è sopraffatto dal degrado. Spazzatura, resti di cantiere ed erbacce dominano un’area che andrebbe protetta e valorizzata. Per questo gli abitanti sono pronti a mettersi in gioco per ripulire il sito che da anni è in balia dell’incuria.

Forte indignazione da parte dei cittadini

Un’area tra le più belle aree del Molise completamente abbandonata al degrado. Una situazione che non è passata inosservata agli occhi dei cittadini di passaggio nella zona, che hanno deciso di immortalare lo stato di abbandono in cui versa il sito, effettuando una serie di scatti, che sono stati postati sulla pagina Facebook ‘Obiettivo Isernia’. Le immagini hanno suscitato tristezza, ma anche tanta indignazione, poiché lo scempio poteva di certo essere evitato. Di fatto, è stata sollevata una forte polemica, nonché un dibattito e non sono mancate le proposte concrete sul da farsi.

Tante proposte per riportare la zona agli antichi splendori

Alcune persone hanno suggerito l’idea di organizzare una giornata ecologica, che coinvolga gli abitanti della zona, al fine di ripulire il sito e di farlo tornare agli antichi splendori. Del resto, il livello di incuria raggiunto risulta inaccettabile, specialmente se si considera il fatto che si tratta di una zona che potrebbe favorire lo sviluppo del turismo, una risorsa importante per l’economia della regione. In questa area, infatti, si trovano delle meravigliose sorgenti termali. Tuttavia, per attrarre dei possibili visitatori è necessario procedere con degli interventi mirati atti al potenziamento, ma soprattutto alla riqualificazione.

Ridare vita ad un sito completamente abbandonato

A dicembre scorso la Regione è riuscita a reperire 768.345,41 euro che serviranno, in parte, a saldare la ditta per i lavori già eseguiti e, per il resto, a completare il primo lotto funzionale, che prevede la sistemazione dell’area esterna, la realizzazione della piscina termale coperta e riscaldata e la creazione del giardino pensile, degli spogliatoi e del centro benessere.

I fondi reperiti rientrano nell’azione 5.2.1. degli interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale nelle aree di attrazione e di rilevanza strategica tale da consolidare e promuovere il processo di sviluppo. Lo scopo è quello di riuscire a ridare vita ad un sito che da anni verte in un competo stato di abbandono e di incuria.

Un’opportunità di sviluppo importante

La riqualificazione di una delle più belle zone del capoluogo pentro, può rappresentare un’occasione concreta di sviluppo sotto il profilo ambientale, naturalistico, economico e turistico, non solo per l’area, ma anche per l’intero Molise. Si tratta, certamente, di progetto ambizioso, ma che vale la pena di portare a termine. Gli Isernini, infatti, chiedono interventi urgenti, in modo da salvare l’area dall’incuria e restituirle il decoro che merita e che aveva in passato.

Si spesa che tutto ciò possa effettivamente accadere e che si scelga di rivalorizzare la zona, che ha delle incredibili potenzialità. Per ora non resta che attendere e vedere quali saranno gli sviluppi futuri di una vicenda che sta molto a cuore agli abitanti della zona.

Loading...