Giovane isernino vittima di una truffa online: arrestati due abruzzesi

In un’epoca in cui tutto è digitalizzato, stanno diventando sempre più frequenti le truffe online. Questa volta a finire nei guai sono stati due uomini, rispettivamente di 36 e di 25 anni, entrambi residenti in Abruzzo, che hanno cercato di sottrarre illecitamente del denaro ad un giovane di Isernia. Provvidenziale l’intervento delle forze dell’ordine.

La vicenda

La vittima è un giovane di Isernia che, alla ricerca di una consolle per dj, ha pensato di approfittare di qualche occasione disponibile in rete. Di fatto, si è imbattuto in un’offerta imperdibile, che ha pensato bene di non lasciarsi sfuggire. In realtà, si trattava di una vera e propria truffa, organizzata da due malviventi abruzzesi, che sono riusciti così a sottrarre al giovane ben 500 euro.

Il malcapitato ha effettuato il pagamento della merce, seguendo le tradizionali procedure dello shopping online. Inizialmente, è andato tutto come previsto e non si sono verificati intoppi. I primi sospetti sono nati nei giorni successivi all’acquisto, quando non è stato recapitato alcun pacco ed i tempi di attesa sono diventati interminabili.

L’intervento degli operatori della Squadra Mobile di Isernia

Il giovane non si è subito allarmato e ha cercato di mettersi in contatto con i due truffatori, i quali, però, come da manuale, si sono resi irreperibili. Dopo diversi tentativi e nessuna risposta, è stato chiaro al ragazzo di essere stato truffato. Per cercare di recuperare il denaro perso, il malcapitato ha deciso di sporgere denuncia alla Questura di Isernia. Dopo la segnalazione, gli operatori della Squadra Mobile locale si sono messi all’opera e grazie ad una serie di accurate indagini investigative, sono riusciti ad individuare i due truffatori.

Due habitué della truffa

Gli agenti, per venire a capo della vicenda ed assicurare giustizia alla vittima, hanno rintracciato gli intestatari dell’utenza telefonica, nonché della Postepay utilizzata per ricevere il denaro. In questo modo hanno accertato le responsabilità penali dei due uomini. Le indagini svolte dalla Squadra Mobile di Isernia hanno messo in luce che i due malviventi erano già noti alle forze dell’ordine a causa di diversi precedenti, relativi allo stesso reato. Pertanto sono stati differiti in Stato di libertà all’autorità giudiziaria e saranno chiamati a rispondere di concorso nel reato di truffa.

Grande attenzione verso le truffe online

La Polizia di Stato presta grande attenzione alle truffe online, poiché oggigiorno sono sempre più frequenti. Gli utenti sono, infatti, chiamati a tenere sempre gli occhi bene aperti. Inoltre, è bene che diffidino di offerte troppo vantaggiose, poiché nella maggior parte dei casi si tratta di veri e propri tranelli, alcuni delle quali ben congegniate.

Gli agenti di Polizia sono costantemente impegnati nell’informare i consumatori e nel divulgare i modi per evitare situazioni di pericolo. Prima di acquistare, di fatto, è fondamentale verificare che il sito scelto sia effettivamente affidabile. Inoltre, è importante controllare che i metodi di pagamento siano sicuri e che i dati personali non vengano messi a rischio. Del resto, ci sono tanti e-commerce in cui è possibile acquistare, anche a prezzi vantaggiosi, senza correre rischi, basta solo avere la pazienza di trovarli.

Loading...