Alla manutenzione delle aree verdi di Isernia ci pensa la cooperativa Lai

La cooperativa Lai ha sottoscritto con il Comune di Isernia un accordo per la manutenzione di quattro zone del capoluogo. A giovarne sarà la comunità, ma anche i ragazzi che prenderanno parte al progetto.

Un accordo per la gestione di 4 aree verdi della città

Per la cura e la manutenzione degli spazi verdi ad Isernia ci penserà la Lai. Infatti, la cooperativa ha siglato con il Comune di Isernia un accordo annuale per la gestione del verde pubblico cittadino. Nello specifico ad essere gestite saranno 4 zone: quella di piazza Giustino d’Uva, le aiuole della Santa Maria Assunta, l’area di piazza Michelangelo e del Parco dei Ricercatori, nonché la zona di via Braille.

Venerdì mattina scorso i soci della cooperativa hanno cominciato ad operare presso piazza d’Uva ed in corrispondenza dell’edificio di culto in cui si è svolta la festa della parrocchia gestita e diretta da don Berardino. “Parrocchia in festa” è un importante evento della durata di tre giorni che ha avuto inizio proprio venerdì e che si è protratto fino a domenica. Si tratta di un’occasione di ritrovo per gli abitanti della zona, poiché sono previste tante forme di intrattenimento per grandi e piccini.

L’importanza dell’impegno dei ragazzi del Lai

L’operato dei ragazzi del Lai è molto importante per due motivi ben distinti. Da una parte, infatti, si adoperano per garantire un indispensabile servizio alla comunità. Inoltre, i soci della struttura di Corso Risorgimento hanno anche la possibilità di socializzare, trascorrendo qualche ora all’aria aperta, che fa sempre bene alla salute.

Infatti, come ha tenuto a spiegare Stefano Beltrani, il supervisore dei lavori, nonché dottore agronomo che da diversi anni collabora con Lai: “I ragazzi parlano molto con le persone che si fermano per chiedere motivazioni relative alla nostra presenza. Il Comune ci ha dato la possibilità di lavorare, per consentire ai ragazzi di vivere questa esperienza”.

E ancora: “Io, in pratica faccio solo il direttore dei lavori. Tutto quel che concerne la manovalanza è a carico dei ragazzi della cooperativa. Ormai sono abbastanza capaci e preparati per svolgere al meglio il compito che gli è stato assegnato: dalla raccolta delle foglie secche alla rimozione degli sfalci d’erba, passando per la pulizia in generale”.

Un’iniziativa destinata a portare grandi benefici alla comunità

Sicuramente questo progetto porterà numerosi benefici ad Isernia, ai suoi abitanti ed anche ai ragazzi che si adopereranno per portare avanti quanto stabilito nell’accordo stipulato con il Comune. Di certo, l’impegno che dovrà essere messo sarà tanto. Tuttavia, tutti sono fiduciosi nel fatto che andrà tutto per il meglio e che non si verificheranno intoppi e disguidi.

Di fatto, non resta che attendere e vedere come saranno curate le aree verdi di Isernia. Per ora sembra che ci sia tutto da guadagnare da questo interessante sodalizio, che ha come obiettivo quello di mantenere la città sempre pulita ed ordinata, ma anche di favorire la socializzazione tra gli abitanti, in modo che ci sia una sensibilizzazione maggiore ai problemi che interessano questo meraviglioso angolo del Molise.

Loading...