3 metodi depilatori insoliti

Oltre al solito rasoio e ceretta, ci sono altri sistemi che puoi usare per eliminare i peli superflui. Scopri subito che cos’è e come funziona: il filo, l’epilatore classico e anche quello a luce pulsata.

Il filo: un metodo orientale

Dall’oriente arriva un sistema per la depilazione molto particolare. Si tratta di semplice un filo. Tutto sta nell’abilità dell’estetista nell’usare questo particolare filo per togliere i peli superflui. I movimenti sono molto rapidi e consentono di strappare i peli in eccesso. È un sistema che però non va bene per tutto il corpo ma solo per zone come il viso. Il filo, infatti, si usa per sopracciglia, altra peluria sul viso e anche sul collo per pulire un taglio di capelli corto, per esempio.

L’epilatore classico: risultati ottimali

L’epilatore classico è uno strumento che ha una testina con una serie di pinzette che servono a togliere i peli superflui. Basta fare un paio di passate per eliminare tutti i peli superflui che ci sono. La prima volte che lo usi, l’epilatore può fare un po’ male ma con l’utilizzo la zona si desensibilizza. È un sistema molto valido che permette di togliere tutti i peli e avere gambe lisce per minimo due settimane. Si ricarica come un telefono smartphone e puoi metterlo comodamente in valigia. Un altro suo vantaggio è quello di riuscire a togliere anche i peli più corti che la classica ceretta non riesce a strappare.

L’epilatore a luce pulsata: definitivo

Gli epilatori a luce pulsata Panasonic sono prodotti che stano avendo sempre più successo perché sono la soluzione che ti permette di eliminare una volta per tutte i peli superflui. L’epilatore emette un fascio di luce che riesce a bruciare progressivamente il bulbo pilifero. Grazie alle migliori tecnologie, il bulbo vien rilevato in modo automatico e bruciato perché non produca più il pelo. Dovrai usare l’epilatore più volte per un risultato ottimale che però sarà duraturo e definitivo così non dovrai più preoccuparti dei peli di troppo.

Loading...