Biotestamento, parroci molisani suonano le campane a morto: evento delittuoso • Prima Pagina Molise
Form
21-04-2017, 16:37 • Campobasso • Cronaca

Biotestamento, parroci molisani suonano le campane a morto: evento delittuoso

I parroci di Carovilli, Castropignano, Duronia, Pietrabbondante, Salcito nel giorno dell'approvazione alla Camera dei deputati delle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat) - nell'ambito della legge sul biotestamento - hanno suonato le campane a morto, facendo anche affiggere a Pietrabbondante un necrologio. A renderlo noto è il parroco di Carovilli, Don Mario Fangio.

"Ho voluto evidenziare questo delittuoso evento di uno Stato che invece di aiutare a vivere aiuta a morire". Così  lo stesso sacerdote spiega all'Ansa la decisione. Don Mario, 73 anni originario di Castiglion Messer Marino, ha reiterato un rituale 'inaugurato' con l'approvazione della Legge sulle Unioni Civili e riproposto con le adozioni gay. "Non è contestazione al diritto dello Stato di darsi delle leggi ma - dice Don Mario - è la contestazione al contenuto di questa legge che secondo il nostro modo di intendere è assurda totalmente".

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
"Non è un paese per vecchi", il capolavoro dei Fratelli Coen come parodia dell'editoriale di Primapaginamolise

Comunicazione, in Molise non è roba da giovani. Frattura dà l'incarico a un over70 in pensione

Il presidente della Regione nomina tra i suoi consiglieri Pasquale Passarelli che voci di corridoio vogliono imposto da Patriciello. Ruolo con rimborso spese per accreditare l'austerity di Palazzo e non creare nessuna opportunità di occupazione per professionisti giovani che l'attendono e la meritano. Da giorni nuova bufera sul governatore.

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Servizi