Civita resiste alla frana, a giugno torna il festival della street art • Prima Pagina Molise
Form
08-04-2017, 9:07 • Campobasso • Cultura

Civita resiste alla frana, a giugno torna il festival della street art

Uno degli artisti ospiti di Civitacampomarano all'opera per la nuova edizione del festival della street art.
Uno degli artisti ospiti di Civitacampomarano all'opera per la nuova edizione del festival della street art.
Salvare con la street art un piccolo borgo: Civitacampomarano, dilaniato da un grosso movimento franoso. E' l'obiettivo della seconda edizione di "CVTà Street Fest" che è partita ad inizio aprile e proseguirà fino al 4 giugno prossimo. La manifestazione nell'edizione 2017 si reinventa con l'arte. La formula dell'evento, dietro la direzione artistica di Alice Pasquini ed il coinvolgimento dell'intera comunità del paese, è tutta nuova, interamente ripensata rispetto allo scorso anno: si snoda infatti nell'arco di tre mesi, con una vera e propria staffetta di quattro artisti internazionali.  Protagonista per il primo "step" è Gola, il primo dei quattro artisti ospiti del paese. Al suo intervento seguiranno quelli dell'artista argentino Bosoletti, di Nespoon dalla Polonia e dell'italiana Maria Pia Picozza. Per il gran finale, dal 1 al 4 giugno sono previsti tour guidati alla scoperta dei muri dipinti, percorsi di trekking mirati a conoscere le bellezze storiche e naturalistiche del territorio, degustazioni di street food, musica all'aperto e ospiti speciali.

Nonostante la grossa frana che ha interessato il paese nelle scorse settimane, Cvtà torna a grande richiesta dopo il successo del 2016. "Grazie all'idea di portare nel nostro centro la street art - hanno dichiarato i giovani del paese - lo scorso anno si è aperto un momento di confronto che ci ha indicato un nuovo orizzonte. Siamo partiti dalla nostra storia e dalle nostre radici, per raccogliere una sfida straordinaria: conciliare e contaminare l'arte del passato con il contemporaneo. Per questo bisogna andare avanti: perché l'identità di Civitacampomarano è un patrimonio da difendere e tutelare e da non dissipare.

Per la direttrice artistica Alice Pasquini: "quello che è successo è stato un duro colpo per la comunità e per tutti noi che nel festival crediamo, in un momento in cui il paese stava vivendo un periodo di rinascita grazie al successo della prima edizione del CVTà Street Fest.  Il paese nonostante tutto resiste, seppure la situazione è davvero grave e preoccupante. Nonostante le difficoltà, la seconda edizione del CVTà Street Fest si fa. A partire dal 4 aprile e fino al 4 giugno gli artisti si alterneranno e lavoreranno sui muri del paese, che è uno scenario privilegiato per ospitare l'arte di strada, con un riconoscimento che arriva dalla stampa nazionale e internazionale".

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
Il premio rivcevuto a Los Angeles da 'Lontano dagli occhi".

Tv, dopo Berlino Iannacone vince anche a Los Angeles

Dopo la vittoria di Berlino nuova affermazione del molisano Domenico Iannacone che, con 'Lontano dagli occhi' vince il Realscreen Awards di Los Angeles. Una vittoria ancora più prestigiosa perché ottenuta contro documentari prodotti da Bbc e Chanel 5. Il verdetto è arrivato nella notte. "E' una sensazione bellissima vedere che anche lontano da qui il nostro lavoro e' amato", ha commentato a caldo il giornalista.

 Domenico Iannacone sul tetto d'Europa, vince il Civis a Berlino

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi