Sydney. Un successo il "Molise Gusto" • Prima Pagina Molise
Form
22-11-2011, 22:21 • Campobasso • Molisani nel mondo

Sydney. Un successo il "Molise Gusto"

"MOLISE GUSTO" uno dei grandi eventi che la SAM, l'associazione molisana di Sydney in collaborazione con la Regione Molise, l'Ufficio dei molisani nel mondo, le Camere di Commercio Estero di Campobasso e Isernia e l'azienda vinicola Catabbo, ha voluto promuovere e per gustare il buon cibo molisano unito alla classica musiche per far conoscere agli australiani anche questa piccola regione del centro Italia incastonata tra le verdi valli dell'alto Molise e il colore del mare cristallino del basso Molise.

Alla serata dello scorso 11 novembre che si è tenuta al ristornare Martini Bar hanno preso parte oltre settanta appassionati del buon cibo e del vino che si sono visti presentare le prelibatezze molisane.

Grazie all'impegno del consigliere dei molisani nel mondo, Leo Di Bernardo e della presidente dell'associazione, Michele Santillo-Greig e del comitato, in collaborazione con gli chef Christian Colognesi e Marco Giuliani sono stati proposti sei portate della buona cucina tradizionale molisana: crostini di pane con patè di funghi e tartufo, merluzzo arracanato, calcioni molisani, lasagnette con funghi porcini, tartufo nero e pecorino, agnello cacio e uova, dulcis in fundo, pere al cioccolato. Il tutto abbinato agli ottimi vini dell'azienda Catabbo. Molto interessante anche il settore dove facevano bella mostra i prodotti enogastronomici, di artigianato e i vari libri che raccontano questa terra.
Una nota di merito va al sommelier, Nicolò Cancellier.

Oltre ad accompagnare gli appassionati della buona cucina nella scelta e nella degustazione dei vini abbinati ai piatti, ha espresso parere favorevole sui vini molisani, in particolar modo sul Tintilia, (un vino rosso corposo) un vitigno autoctono del Molise, per secoli considerato dalla popolazione locale il vitigno di eccellenza qualitativa. Se ne è rischiata la scomparsa in seguito all'introduzione di vitigni più produttivi, ma una recente campagna di recupero l'ha salvato. Basti pensare che vi sono solo sette aziende molisane che lo producono e anche per questo può vantarsi di essere tra i cento vini migliori d'Italia.
La serata ha riscosso un grande successo, era molto interessante ed ognuno ha potuto esprimere la propria opinione.

Si è discusso dei problemi e della qualità dei prodotti e della promozione in Australia. Così sia il consigliere dei molisani nel mondo, Leo Di Bernardo, e la presidente Michele Santillo-Greig, oltre a ringraziare gli enti della regione Molise per aver promosso questa iniziativa, hanno reso noto che lo scopo dell'associazione non è solo quello di mantenere vive le proprie tradizioni, la cultura, ma di promuovere l'enogastronomia molisana anche all'estero.

Dopo aver contribuito all'arrivo in Australia dei vini dell'azienda Catabbo di San Martino in Pensilis e ora i prodotti al tartufo dell'azienda Molise Funghi e Tartufi di Bojano, da poco sul mercato australiano, per il 2012 ci sono altri prodotti in arrivo ma al momento il consigliere della Regione Molise, Di Bernardo ha voluto mantenere il massimo riserbo.

La nota positiva della serata è stata quella di coinvolgere molti giovani italo-australiani cosa ben riuscita come l'interesse degli stessi australiani e anche di qualche ospite svedese.

Tra i produttori di vino australiano non è passata inosservata la presenza di Robert e Mary Edward Lusby dell'omonima cantina vinicola dell' Hunter Valley produttori del Tintilla Estate, hanno davvero apprezzato la Tintilia molisana.
"Bisogna guardare al futuro, creare nuovi stimoli per far conoscere il Molise perché il Molise è uno scrigno tutto da scoprire".

Il sogno nel cassetto sarebbe quello di organizzare un gruppo di australiani insieme a qualche importatore interessati a scoprire il nostro territorio, di visitare le aziende, imparare a cucinare il nostro cibo ed apprendere tutto quello che il Molise è in grado di offrire. Ci stiamo lavorando e chissà con il consenso della Regione Molise si possa realizzare il prossimo anno" - ha concluso il consigliere dei molisani nel mondo Leo Di Bernardo.

DIBBE67

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
"Non è un paese per vecchi", il capolavoro dei Fratelli Coen come parodia dell'editoriale di Primapaginamolise

Comunicazione, in Molise non è roba da giovani. Frattura dà l'incarico a un over70 in pensione

Il presidente della Regione nomina tra i suoi consiglieri Pasquale Passarelli che voci di corridoio vogliono imposto da Patriciello. Ruolo con rimborso spese per accreditare l'austerity di Palazzo e non creare nessuna opportunità di occupazione per professionisti giovani che l'attendono e la meritano. Da giorni nuova bufera sul governatore.

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Servizi